Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Arezzo, addio murales: 3 imprese in gara per lavori demolizione e nuovo edificio

La palazzina, davanti e dietro La palazzina, davanti e dietro

Tre imprese in gara per la costruzione del nuovo edificio alla ex caserma Cadorna di Arezzo destinato ad accogliere il Centro per l'Impiego, attualmente in via Piero della Francesca. Aperte le buste, cantiere da 5,3 milioni di euro, nelle prossime settimane il vincitore dell'appalto e poi a marzo il via all'intervento: demolizione e 400 giorni di costruzione. Sparirà il murales sulla parte che si affaccia in via Garibaldi. La struttura oggi degradata ha ospitato in passato il comando militare, poi gli uffici comunali e l'università dell'età libera. E' il primo grande intervento nell'ambito della riqualificazione della zona, con fulcro piazza Amintore Fanfani. Obiettivo è ricucire via Garibaldi e via Petrarca con strutture nuove e funzionali, spazi verdi, camminamenti e il parcheggio multipiano che aumenterà la dotazione di posti auto a servizio del centro con quota per i residenti. In passato si era alzata una levata di scudi a difesa dell'opera di street art, il murales, realizzato nel 2015. Quello con la grande bambina, lato piazza, non è interessato da questo intervento. Da assegnare, con un altro bando, il bar ristorante nell'ex Corpo di guardia della caserma.

Luca Serafini è nato nel 1965 ed è redattore del Gruppo Corriere. Dopo le prime esperienze in radio, ha iniziato negli anni Ottanta come corrispondente del Corriere Aretino da Castiglion Fiorentino,...