Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Arezzo, ipotesi frode: migliaia di tamponi Covid irregolari e non attendibili. Asl parte civile

Sospetto sui tamponi Sospetto sui tamponi

Migliaia di tamponi effettuati ai pazienti nel 2020 e 2021 durante la pandemia Covid irregolari e non attendibili nei risultati. E' il sospetto intorno al quale ruota l'ipotesi di reato della frode nelle pubbliche forniture con indagati i due responsabili di una ditta alla quale le Asl della Toscana, tra cui quella di Arezzo Siena Grosseto, la sud est, si erano rivolte.
I test sarebbero stati effettuati non nel laboratorio toscano previsto dal contratto ma a nel Bresciano e utilizzando reagenti non idonei. Il caso giudizio, in fase ancora preliminare e tutto da chiarire, è stato recentemente trasferito come competenza dal tribunale di Firenze a quello di Brescia. L'Asl Tse è parte civile con l'avvocato Stefano Arrighi pronta a rivalersi, in caso, per danno all'immagine: i contratti non erano stati ancora pagati quando è scoppiato il caso.

Luca Serafini è nato nel 1965 ed è redattore del Gruppo Corriere. Dopo le prime esperienze in radio, ha iniziato negli anni Ottanta come corrispondente del Corriere Aretino da Castiglion Fiorentino,...