Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Consiglio di Stato su Estra: nel 2017 presidenza non legittima, violata legge Severino

Francesco Macrì Francesco Macrì

Sentenza del Consiglio di Stato sulla vicenda Estra: nel 2017 la nomina del presidente non fu legittima per il mancato rispetto della legge Severino. Per Francesco Macrì non era trascorso il previsto periodo di "raffreddamento" di due anni dalle dimissioni da consigliere del Comune di Arezzo, che partecipa Estra tramite Coingas, al cda e quindi alla presidenza della spa di gas ed energia.
I giudici amministrativi di Roma confermano in pieno quanto già deciso dal Tar della Toscana che aveva respinto il ricorso contro la delibera di Anac che a fine 2021 dichiarò decaduto Macrì dalle funzioni. Ora però il manager, impegnato in politica per Fratelli d'Italia, tornato nel 2023 alla presidenza di Estra, ha tutti i crismi per ricoprire la carica. La sentenza del Consiglio di Stato è stata depositata lo scorso 21 agosto e non avrà alcun effetto sul piano della giustizia penale (tutti assolti dall'accusa di abuso di ufficio) e dell'attuale assetto di Estra.

Luca Serafini è nato nel 1965 ed è redattore del Gruppo Corriere. Dopo le prime esperienze in radio, ha iniziato negli anni Ottanta come corrispondente del Corriere Aretino da Castiglion Fiorentino,...