Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Arezzo, maltratta la moglie: processato 2 volte in 9 anni, condannato senza condizionale

Violenze domestiche Violenze domestiche

Maltrattava la moglie, costretta a subire violenze, vessazioni, umiliazioni. Anche davanti ai figli. Per questo il giudice monocratico di Arezzo, Antonio Dami ha condannato a 2 anni e 5 mesi un uomo che già in precedenza aveva patteggiato, 8 mesi, per lo stesso reato.
Questa volta gli è stato revocato il beneficio della sospensione condizionale della pena. La storia è l'ennesimo caso di sopraffazione tra le mura domestiche che emerge dalla quotidianità e che, tra coraggio e sofferenza, arriva in un'aula di tribunale. La vicenda è ambientata nel comune di Loro Ciuffenna. Il marito era stato denunciato una prima volta per comportamenti lesivi della dignità della consorte e nel 2014 il procedimento penale per maltrattamenti fu definito con il rito alternativo.
Ma le cose anziché migliorare, sono andate avanti sulla stessa falsariga. I coniugi hanno continuato a vivere sotto lo stesso tetto e secondo il capo di imputazione il marito, 39 anni, ha costretto lei a sottostare alla sua volontà: rapporti sessuali contro la sua volontà, le impediva di uscire, la copriva di offese, aveva un atteggiamento violento, alzava le mani.
Ne è nato un secondo processo approdato al tribunale di Arezzo e nel quale il pm di udienza Bernardo Albergotti ha chiesto 3 anni di reclusione. Gli avvocati difensori, Alessandro Calussi ed Elisa Fornaciari, sono riusciti a smussare l'entità della pena finale, 2 anni e 5 mesi, per effetto della prevalenza delle attenuanti sulle aggravanti. L'uomo però non può più godere dei benefici di legge e dovrà scontare la pena, anche se con forme alternative al carcere, come i lavori socialmente utili, ammesso che torni in Italia dato che nel frattempo è rientro nel suo Paese, la Romania.



Luca Serafini è nato nel 1965 ed è redattore del Gruppo Corriere. Dopo le prime esperienze in radio, ha iniziato negli anni Ottanta come corrispondente del Corriere Aretino da Castiglion Fiorentino,...