Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Arezzo, caso Banca Etruria: il giorno di Fornasari e Soldini in Cassazione

Processo per il crac Etruria Processo per il crac Etruria

Processo Banca Etruria, è il giorno di Fornasari e Soldini in Cassazione. L'ex presidente dell'istituto di credito punta a ridurre l'entità della pena patteggiata in appello, per bancarotta, fissata in 3 anni e 4 mesi. L'ex membro del cda chiede l'assoluzione per cancellare la condanna a 8 mesi.
Saranno presenti a Roma anche i legali dei risparmiatori parte civile. I due ex Bpel portano rispettivamente argomentazioni giuridiche al vaglio della suprema corte. Entrambi sono stati processati con rito abbreviato. Tutti gli altri trenta del maxi processo con rito ordinario, saranno in appello a Firenze a ottobre: fu condannato solo il finanziere Rigotti, assolti tutti gli altri.
I pm che indagarono sulla banca aretina rilevarono una serie di condotte configurate, a seconda delle posizioni, come bancarotta fraudolenta o semplice.