Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Arezzo, si avvicina alla ex e viene arrestato dopo allarme partito da braccialetto anti stalking

Braccialetto elettronico Braccialetto elettronico

Si avvicina alla ex, il braccialetto anti stalking segnala la sua presenza nel luogo vietato, scatta l'allarme e l'uomo viene arrestato. E' successo ad Arezzo dove l'utilizzo di dispositivi elettronici trova largo impiego per tutelare le vittime di atti persecutori e molestie. Un giovane sabato scorso ha infranto il divieto di avvicinamento che gli era stato imposto in seguito all'accusa di stalking nei suoi confronti per atteggiamenti ossessivi verso la ex compagna. Si è recato a casa della donna contravvenendo all'obbligo di starle lontano imposto dal giudice, e la segnalazione è arrivata alla sala operativa della questura. Il meccanismo prevede infatti l'applicazione di speciali cavigliere tanto allo stalker che alla vittima, con impulso in tempo reale alla centrale. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine e il giovane è stato arrestato. Dopo la convalida, è stato rimesso in libertà in attesa della direttissima, a marzo, e il gip adesso valuta se modificare la misura cautelare.