Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Foiano della Chiana, la meraviglia e il significato dei carri del carnevale

I carri di Foiano I carri di Foiano

Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d'Italia, giunto alla 485esima edizione. Tutti gli occhi puntati sui quattro giganti di cartapesta, i carri realizzati dai cantieri. Tanta gente nella cittadina della Valdichiana, domenica 28 gennaio, per assistere alla sfilata inaugurale. Ospite Alessandro Paci. Presente il governatore della Toscana, Eugenio Giani. La manifestazione prosegue fino al 25 febbraio. In scena per la prima volta la Zinfarosa, moglie del Re Giocondo, simbolo del Carnevale.
Cosa rappresentano i carri dell'edizione 2024? Ecco titoli e temi. Il Cantiere Azzurri si presenta con il carro dal titolo
Autoritratto con la raffigurazione del ritratto di Dorian Gray che riempie il carro insieme al suo pittore
che cercherà di fare di tutto per distogliere il suo dipinto dalla superficialità della vita.
Il cantiere di Bombolo porta in scena Metamorphosis (Oltre la Forma) con l'espressione attraverso l'arte di
soggetti immateriali che partono dall'artista per comunicare verso l'esterno il proprio punto di vista.
Il Cantiere dei Nottambuli con il carro "Et non s'arresta una hora", l'allegoria del presente vissuto con i
fantasmi del passato e le paure per il futuro.
Infine, il Cantiere dei Rustici di presenta con Terapia d'urto: Amleto, archetipo dell'uomo moderno, in terapia è l'allegoria degli intellettuali del tempo che si perdono in dissertazioni mentre il mondo versa in condizioni disastrose.
La sequenza di uscita e di sfilata dei carri è questa: Rustici, Nottambuli, Bombolo e Azzurri.

Carnevale di Foiano Carnevale di Foiano
Carnevale di Foiano Carnevale di Foiano
Carnevale di Foiano Carnevale di Foiano
Carnevale di Foiano Carnevale di Foiano